Come pulere un materasso

Come Pulire il Materasso

Come pulire il materasso

Un materasso è un investimento serio, destinato a dover durare e in questo la manutenzione ha un ruolo fondamentale.

I materassi possono ospitare acari della polvere, pelle morta, sporco e altri detriti, il che significa che devono essere puliti regolarmente, in particolare se si soffre di allergie, se si hanno animali domestici o se si ricorre troppo spesso agli spuntini di mezzanotte. Non solo, se vivi in ​​un ambiente più umido maggiori probabilità di sudare, quindi dovrai imparare a pulire il materasso, almeno due volte l’anno.

La buona notizia è che la pulizia di un materasso è molto più semplice di quanto si pensi. Continua a leggere per scoprire i nove semplici passaggi che ti aiuteranno a mantenere il materasso pulito e pronto per anni di sonno.

Come pulire il materasso

Per prima cosa, quando si tratta di pulire il materasso, assicurati di rimuovere i cuscini e le lenzuola fino a quando il materasso non sia del tutto spoglio. Non importa se hai un materasso in memory foam, un materasso in lattice o altri tipi di materassi, quando si tratta di pulire un materasso, dovrai rimuovere tutto dal tuo letto se lo desideri veramente pulito. Ecco alcuni suggerimenti da considerare.

Pulire il materasso con l’aspirapolvere

Prendi il tuo aspirapolvere e collega l’attacco per la pulizia della tappezzeria. Inizia a passare l’aspirapolvere dalla parte superiore del materasso, prestando attenzione agli angoli. Fai la stessa cosa su tutti i lati del materasso.

Neutralizzare gli odori con il bicarbonato di sodio

Il materasso può essere una fonte di cattivi odori, a causa del sudore e delle urine che possono essere assorbiti, soprattutto quando hai bambini e animali domestici in giro. In questo caso, dopo aver aspirato il materasso, cospargilo con un po’ di bicarbonato di sodio, prestando particolare attenzione a dove si concentra l’odore. Usa una spazzola per strofinare delicatamente la polvere sul materasso e lasciala per circa 10 minuti in posa. Aspira la polvere in eccesso.

Rimuovere macchie e sporco dal materasso

Ci sono diverse macchie che possono rimanere sul tuo materasso, come macchie di sangue, macchie di urina e simili. Se non riesci a toglierle quando sono ancora fresche, possono causare scolorimenti sul materasso. Per smacchiarlo, è possibile utilizzare un detergente enzimatico o una soluzione specifica. Puoi anche creare la tua soluzione detergente mescolando una tazza di acqua calda e un cucchiaino di detersivo per piatti delicato.

Le macchie sui materassi possono essere testarde, ma ciò non significa che non potrai rimuovere quelle ormai secche. Ecco alcuni metodi da testare:

  • Aceto bianco distillato. Utilizza l’aceto mescolato con un po’ di bicarbonato di sodio. Come accennato in precedenza, il bicarbonato di sodio è un agente neutralizzante, il che significa che, oltre a rimuovere l’odore dal materasso, ha anche un effetto sbiancante. È importante lasciar ahire il bicarbonato di sodio sul materasso per diverse ore prima di passare l’aspirapolvere.
  • Perossido di idrogeno. Un altro modo in grafo di facilitare la rimozione delle macchie sui materassi è utilizzare il perossido di idrogeno, che ha proprietà sbiancanti che possono ridurre la comparsa di macchie sul letto. Prima di utilizzare questo prodotto, mescolarlo con acqua, quindi testarlo su un piccolo angolo del materasso. In questo modo, sarai in grado di vedere i suoi effetti sul tuo materasso prima di applicarlo su tutta la superficie senza rischiare di rovinarlo. Se sembra funzionare, spruzzane un po’ sull’area interessata e lascialo in ammollo per alcuni minuti prima di asciugare l’eccesso. Questo è un modo efficace per pulire le macchie del materasso ostinate.
  • Olio essenziale. Il prossimo passo è aggiungere da 10 a 20 gocce di olio essenziale a scelta nella confezione di bicarbonato di sodio e agitare per distribuire l’olio e il profumo. Ciò contribuirà anche ad abbattere eventuali grumi. Per quanto riguarda l’olio essenziale, quelli che raccomandiamo sono lo ylang-ylang, la lavanda, il sandalo e la camomilla. Non solo hanno un buon odore, ma hanno anche forti proprietà antibatteriche. La lavanda è fantastica perché può anche evocare un effetto aromaterapico rilassante che può aiutare a dormire meglio.

Assicurati di pianificare una pulizia profonda regolare per il tuo materasso se vuoi preservare le sue condizioni. Tieni presente che esistono diversi tipi di materassi, quindi devi leggere attentamente l’etichetta prima di dedicarti alla manutenzione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *