Stufa legna

Come scegliere la stufa a legna da comprare? Ecco alcuni consigli

I modelli di stufe a legna di oggi sono caratterizzati da maggiore sicurezza ed efficienza: non producono quasi fumo, le ceneri sono ridotte al minimo e richiedono meno legna da ardere.

Quando scegli la stufa a legna giusta per te e la tua casa, ci sono molte domande che dovresti porti prima di fare la tua mossa. Dovresti sapere esattamente cosa aspettarti dalla stufa a legna. La stufa a legna servirà esclusivamente per riscaldare la tua casa, per cucinare o forse per una combinazione di tutto quanto sopra?

Quale tipologia scegliere?

Quando scegli una stufa a legna, considera le dimensioni dello spazio che riscalderai. Le stufe a legna sono disponibili in diverse dimensioni e possono essere progettate per riscaldare una singola stanza o un’intera casa. È sempre utile rivolgersi a professionisti nella installazione di stufe a legna, ma di seguito forniamo alcuni consigli che possono sempre aiutare nella scelta della soluzione più adatta alle proprie esigenze.

Le piccole stufe sono adatte per riscaldare una camera familiare o una residenza stagionale. Nelle case più grandi con riscaldamento centralizzato, è possibile utilizzare una piccola stufa per “riscaldare a zone” un’area specifica della casa (la stanza da letto o il soggiorno). Ciò può ridurre il consumo di carburante, far risparmiare energia e denaro pur mantenendo il comfort.

Le stufe medie sono adatte per riscaldare piccole case, case di medie dimensioni ad alta efficienza energetica e cottage usati in inverno. Le stufe di grandi dimensioni sono adatte per case piuttosto grandi o case più vecchie e con perdite termiche nelle zone a clima più freddo.

Le persone spesso commettono l’errore di acquistare una stufa a legna che è decisamente troppo grande per l’area che stanno tentando di riscaldare. Una stufa di grandi dimensioni è un potenziale pericolo di incendio, perché può causare l’accumulo di creosoto e aumentare il rischio di incendi nel camino.

La successiva cosa che devi tenere in considerazione è se la tua casa ha già un camino. In caso positivo potresti utilizzare il camino già esistente, altrimenti optare per un modello indipendente. Se stai costruendo una nuova casa puoi prendere in considerazione l’idea di una stufa a legna freestanding, che offre molti vantaggi. Questi cosiddetti “caminetti da posa” consistono in strutture metalliche che rivestono il focolare, combinando forma e funzione. Rapidi e facili da installare, i caminetti si adattano a tutti gli stili grazie alla molteplice scelta di colori e dimensioni.

Un fattore chiave nella scelta della stufa a legna giusta per te è determinare la frequenza di utilizzo della stufa. Tipicamente, le stufe a legna sono realizzate in ghisa o acciaio saldato. Per quanto riguarda le prestazioni, hanno un rendimento abbastanza simile. È qui, tuttavia, che entra in gioco la questione della frequenza di utilizzo della stufa a legna. Le stufe a legna in acciaio saldato si riscaldano molto più velocemente delle stufe in ghisa, quindi, se prevedi di utilizzare la stufa a legna per riscaldare la casa e spegnere il fuoco, l’acciaio saldato è la strada da percorrere.

Le stufe a legna in ghisa impiegano più tempo per riscaldarsi ma irradiano molto più calore anche una volta spento il fuoco, quindi sono la scelta migliore se stai cercando una stufa a legna per utilizzarla durante i freddi mesi invernali.

Un’altra opzione da considerare quando si acquista una stufa a legna è verificare se si tratta di un modello catalitico o non catalitico. Le stufe catalitiche contengono un combustore in ceramica a nido d’ape placcato con un metallo come il platino o il palladio. I metalli sul convertitore catalitico agiscono da catalizzatore per accendere questi gas a temperature inferiori. Questa caratteristica catalitica ha due vantaggi. Innanzitutto, aumenta l’efficienza della stufa dal 10 al 25% bruciando idrocarburi che altrimenti salirebbero nel camino. In secondo luogo, brucia il legno in modo più completo, quindi ci sono meno emissioni.

Tieni presente che il legno con un contenuto di umidità troppo alto sarà difficile da accendere, causerà fuliggine e persino un impatto sulla longevità della tua stufa e della tua canna fumaria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *