Ragazzo che vomita

Come fermare il vomito

Il vomito è terribile. Non si può negarlo. Non ci sono molte malattie che ti fanno sentire peggio di quando hai un virus allo stomaco e, in questi casi, vuoi solo sapere come fermarlo.

Prima di iniziare a curare il vomito, assicurati di sapere cosa lo stia  causando. Il trattamento dipenderà in gran parte da questo.

Se i tuoi sintomi sono scatenati da un semplice virus allo stomaco e stai cercando dei modi per tenerlo sotto controllo, sei nel posto giusto. Ti guideremo attraverso ogni passaggio in modo che tu possa capire come controllare il tuo vomito e sentirti meglio rapidamente.

Quali sono le cause di nausea e vomito?

Nausea e vomito possono essere sintomi di una serie di condizioni, alcune acute e altre dovute a diverse cause mediche. Tra le più diffuse:

  • blocco intestinale;
  • danno cerebrale;
  • avvelenamento alimentare;
  • infezione, ad esempio da batteri o virus;
  • chinetosi;
  • eccesso di cibo;
  • gravidanza;
  • effetti collaterali dei farmaci;
  • ingerire alcune tossine, come l’alcol.

Ognuno di questi contribuisce a cambiamenti chimici che irritano il cervello. Il tuo cervello, non il tuo stomaco, dice al tuo corpo quando vomitare. Questo perché possiede diversi recettori che possono scatenare il vomito nella zona di innesco del chemorecettore (CTZ). Il quarto ventricolo del cervello ospita il cosiddetto centro di vomito, in cui il cervello rileva le tossine e predispone lo stimolo al vomito.

Rimedi casalinghi al vomito

In caso di intossicazione alimentare o infezione, il vomito è spesso il modo del corpo di liberarsi da sostanze nocive. Tuttavia, ci sono degli accorgimenti che una persona può attuare per ridurre i fastidi allo stomaco che spesso accompagnano il vomito. Questi includono:

  • Bere liquidi chiari, come acqua, brodo o tisana, circa 30 minuti dopo l’ultimo episodio di vomito, allo scopo di reidratarsi.
  • Evitare l’alcool e le bevande gassate durante il vomito, poiché peggioreranno solo la nausea e porteranno a un’ulteriore disidratazione.
  • Succhiare caramelle dure, al limone o menta, per eliminare i sapori sgradevoli.
  • Bere un tè allo zenzero, birra allo zenzero o succhiare caramelle allo zenzero. Questa radice ha proprietà antinausea che possono aiutare una persona a sentirsi meglio.
  • L’uso dell’aromaterapia o l’odore di alcuni profumi può ridurre l’incidenza della nausea. I profumi che hanno proprietà antinausea includono lavanda, camomilla, olio di limone, menta piperita, rosa e chiodi di garofano.
  • Si può anche ricorrere alla digitopressione per alleviare la nausea. Secondo alcuni studi scientifici, applicare la pressione sul punto P-6 (sul polso interno, sotto l’indice) può aiutare ad alleviare la nausea.

Dopo aver smesso di vomitare, non tentare di mangiare o bere nulla per 15-20 minuti in modo da consentire al tuo stomaco di riprendersi. Dare ai muscoli dello stomaco il tempo di riposare dopo il vomito riduce le possibilità che vomiti una volta che inizi a mangiare e bere di nuovo.

Riposare molto è un altro aspetto importante per dare al corpo il tempo necessario per guarire dopo un episodio di vomito.

Rimedi domestici al vomito per i bambini

Prevenire la disidratazione è un obiettivo importante quando un bambino vomita. Tuttavia, i più piccoli potrebbero non voler sempre bere liquidi, quindi ci sono modi creativi per aiutarli ad assumere liquidi.

  • Prepara dei ghiaccioli o dei cubetti di ghiaccio con soluzioni di reidratazione orale o bevande contenenti elettroliti.
  • Dai a un bambino bevande in gelatina in alternativa ai liquidi. Può tollerarle meglio o avere maggiori probabilità di mangiarle.
  • Diluisci il succo di frutta con acqua. La diluizione riduce la quantità di zucchero nel succo che può peggiorare la diarrea che talvolta accompagna il vomito.
  • Somministra ai bambini liquidi di reidratazione da 30 a 60 minuti dopo aver vomitato per ridurre la probabilità che il bambino possa vomitare di nuovo. Inizia con una piccola quantità per assicurarti che il bambino possa tollerarlo.
  • Fornisci alimenti insipidi se il bambino non vomita da almeno 8 ore. Gli esempi includono cracker, toast, zuppe scondite, banane e purè di patate. Questi alimenti possono aiutare a saziare e riequilibrare lo stomaco.

Trattare i bambini che vomitano può essere difficile perché non sono sempre in grado di esprimere ciò che stanno provando. Fornire piccole quantità di soluzioni idratanti alla volta può aiutare.

Se non sei in grado di controllare il tuo vomito ricorrendo ai consigli sopra indicati, contatta il tuo medico per determinare il miglior piano terapeutico per te. Molto probabilmente dovrai essere visitato in modo da poter valutare il tuo stato di disidratazione e determinare cosa stia causando il tuo vomito incontrollato. Sarà il medico a prescriverti il medicinale più adatto per risolvere il problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *