Come Misurare la Febbre

Come misurare la febbre

Come misurare la febbre

Controllare la temperatura corporea con un termometro è un modo semplice per vedere se è presente la febbre. L’alterazione della temperatura è generalmente causata da un’infezione. Sebbene le febbri possano essere scomode, sono un segno che il corpo sta combattendo le infezioni.

La temperatura corporea normale è di circa 36 gradi, per variare da 1 a 2 gradi. Una temperatura normale è generalmente più bassa al mattino e aumenta durante il giorno, per raggiungere il suo massimo nel tardo pomeriggio o la sera.

Esistono cinque modi per misurare la temperatura corporea:

  • Sotto l’ascella (metodo ascellare)
  • In bocca (metodo orale)
  • Nell’orecchio (metodo timpanico)
  • Nel retto (metodo rettale)
  • In fronte (metodo frontale)

Che tipo di termometro dovrei usare?

Un termometro digitale è il metodo migliore per misurare la temperatura sotto l’ascella e la bocca. Meglio non utilizzare un termometro a mercurio: questa sostanza è tossica, e in caso di rottura del dispositivo potrebbe causare seri danni.

Chiedi consiglio al farmacista sul tipo di termometro da acquistare che faccia al caso tuo. Un farmacista può aiutarti a scegliere il miglior tipo di termometro per il metodo che vuoi utilizzare. Qualunque sia il tipo di termometro che usi, assicurati di pulirlo (tranne i termometri auricolari) con acqua fredda e insaponare e risciacquare prima e dopo l’uso.

Come misurare la febbre ad un bambino?

Dalla nascita all’età di 5 anni, il modo più comune per misurare la temperatura è sotto l’ascella. Per i bambini di età superiore ai 2 anni, le temperature possono essere rilevate anche nell’orecchio o, se il bambino è in grado di stare seduto abbastanza a lungo, per via orale. Il modo più preciso per misurare la temperatura è nel sedere (metodo rettale).

E’ importante lavarsi sempre le mani prima e dopo aver preso la temperatura del bambino. Assicurati di leggere e seguire le istruzioni del produttore ogni volta che usi un diverso tipo o marchio di termometro.

Metodo ascellare (sotto l’ascella)

Il metodo dell’ascella viene solitamente utilizzato per controllare la febbre nei neonati e nei bambini piccoli.

  • Posizionare la punta del termometro al centro dell’ascella.
  • Metti il ​​braccio di tuo figlio comodamente appoggiato al suo corpo.
  • Lascia il termometro in posizione per circa 1 minuto, fino a quando non si sente il “bip”. Sono invece necessari 5 minuti per un termometro a mercurio.
  • Rimuovi il termometro e leggi la temperatura.

Metodo orale (in bocca)

Il metodo orale può essere utilizzato per i bambini di età superiore ai 5 anni. Non è raccomandato per i bambini di età inferiore ai 5 anni, perché è difficile per loro tenere il termometro sotto la lingua abbastanza a lungo. Prima di passare all’azione, non dimenticarti che la temperatura registrata dal termometro può essere alterata se hai mangiato da poco un cibo caldo o freddo. Non vuoi sbagliare? Aspetta almeno 15 minuti da quando hai mangiato o bevuto.

  • Posiziona con cura la punta del termometro sotto la lingua del bambino.
  • Con la bocca del bambino chiusa, lasciare il termometro in posizione per circa 1 minuto fino a quando si sente il “bip”.
  • Rimuovi il termometro e leggi la temperatura.

Metodo timpanico (nell’orecchio)

Il metodo dell’orecchio è raccomandato per i bambini di età superiore ai 2 anni. Sebbene veloce da usare, il metodo dell’orecchio può produrre letture della temperatura errate, anche quando vengono seguite le istruzioni del produttore.

  • Utilizza una punta della sonda pulita per ogni uso, e segui attentamente le istruzioni del produttore.
  • Tira delicatamente indietro l’orecchio. Ciò contribuirà a raddrizzare il condotto uditivo e ad introdurre il termometro con maggior precisione.
  • Inserisci delicatamente il termometro fino a quando il condotto uditivo è completamente sigillato.
  • Premi il pulsante per 1 secondo, dopodiché rimuovi il termometro e leggi la temperatura

Metodo rettale (nel retto)

Il metodo rettale può essere utilizzato per verificare la presenza di febbri nei neonati e nei bambini piccoli. Usa un termometro rettale solo se ti senti a tuo agio nel farlo e un operatore sanitario ti ha mostrato come farlo in sicurezza.

  • Copri la punta d’argento con vaselina.
  • Metti il ​​tuo bambino sulla schiena con le ginocchia piegate.
  • Inserisci delicatamente il termometro nel retto, a circa 2,5 cm, tenendolo in posizione con le dita.
  • Lascia il termometro in posizione per circa 1 minuto fino a quando non si sente il “bip”.
  • Rimuovi il termometro e leggi la temperatura.

Dopo aver utilizzato un termometro per misurare la temperatura rettale, non utilizzarlo per misurare la temperatura orale. Assicurarsi che il termometro rettale sia chiaramente contrassegnato in modo che non venga utilizzato per via orale. Ad esempio, è possibile etichettare il termometro rettale con una “R” e il termometro orale con una “O”.

Misurazione frontale (sulla fronte)

Questi sono ritenuti i termometri mento invasivi e quindi il modo più comodo per misurare la temperatura corporea. Il termometro frontale è posizionato sulla fronte del paziente. Un sensore a infrarossi rileva il valore più alto misurato, mentre un secondo sensore misura la temperatura ambiente.

La differenza tra questi due valori misurati, tenendo conto dei calcoli di equalizzazione clinica, fornisce la temperatura corporea che viene visualizzata sul display LCD. L’intervallo di temperatura normale sulla fronte è approssimativamente tra 35,4 ° C e 37,4 ° C.

Come devo prendere la temperatura di un adulto?

Per gli adulti, valgono le stesse considerazioni e gli stessi metodi già fatti per i bambini. Se ti senti male o se tuo figlio sembra essere malato, è probabile che dovrai eseguire la misurazione più volte a giorno: a ridosso dell’assunzione di medicinali oppure a intervalli di un’ora se la febbre è particolarmente alta.

Il tuo medico potrebbe consigliarti dei momenti per misurare la tua temperatura, come la mattina e la sera. Dovresti anche compilare una sorta di registro della temperatura per tenerne d’occhio l’andamento.

La precisione tecnica e l’affidabilità clinica nell’uso del termometro non devono essere confuse. La temperatura del corpo umano varia a seconda della posizione del corpo e del tempo di misurazione. Ciò è dovuto a fattori fisiologici e deve essere distinto dal malfunzionamento del termometro. La precisione della misurazione dipende principalmente dal corretto utilizzo del termometro, per questo è importante leggere le istruzioni d’uso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *